Come rimuovere piccoli graffi

C’è da dire che avere dei graffi su una moto è una cosa normale. Per sua natura, è inevitabile che accada a prescindere da quanto si possa essere attenti mentre la si guida. Ci sono però diversi modi per prendersi cura dei piccoli graffi prima che si trasformino in un problema più grande formando della ruggine.

Piccoli graffi

Si tratta di quei graffi molto lievi che possono essere osservati solo quando la luce del sole li colpisce, o sentiti quando si fanno scorrere leggermente le dita sulla carena o sul serbatoio, e che richiedono un’applicazione di cera per essere rimossi. È una procedura abbastanza semplice: prima di iniziare l’area interessata deve essere pulita, si mette una piccola quantità di cera per lucidatura su di un panno morbido e poi si procede sfregando la zona interessata. Si lascerà la crema o la cera ad asciugare e quindi si darà una bella lucidata. Con questo semplice trattamento la vernice della moto dovrebbe tornare come nuova.

Rimuovere i graffi un po’ più seri

I graffi un pò più profondi, che colpiscono più del semplice rivestimento trasparente, sono quei graffi che riesci a sentire anche con l’unghia. Questi tipi di graffi sono solitamente causati dalle chiavi, cerniere o simili. La procedura è sempre la stessa, dovrai solo ripeterla più volte e ci vorrà molto più olio di gomito per rimuoverli. Esistono numerosi prodotti sul mercato per aiutarti a eliminarli con successo senza dover ridipingere la moto.

Sebbene i graffi non influiscano sul modo in cui funziona la motocicletta, danno un aspetto meno attraente ed è doveroso rimuoverli per proteggere il proprio veicolo dall’usura.